RSS
Tu sei qui: Home Canali Tematici Ricostruzione post sisma Sisma Maggio 2012 Delocalizzazioni attivià per inagibilità locali

Delocalizzazioni attivià per inagibilità locali

Varata una ordinanza, la terza, per snellire e semplificare le pratiche per lo spostamento delle attività produttive e commerciali danneggiate nelle aree colpite dal sisma. Il provvedimento è stato firmato dal commissario delegato alla ricostruzione Vasco Errani.

 

L'ordinanza riguarda la 'delocalizzazione' delle attività commerciali e produttive per le quali è necessario trasferire la sede dell'attività in nuovi locali, strutture, aree scoperte, pubbliche o private di un'attività preesistente e già attiva fino al momento del sisma del maggio 2012.

L'ambito territoriale, in cui delocalizzare le attività produttive coincide con l'area dei comuni interessati dal sisma individuati dal Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 1 giugno 2012.

La delocalizzazione, totale o parziale, può essere temporanea (fino al 31 dicembre 2012 salvo proroghe) e deve essere realizzata in locali idonei (senza requisiti specifici occorre prima una richiesta di autorizzazione comunale), dotati di tutti i requisiti igienico-sanitari, strutturali, edilizi ed urbanistici ed impiantistici, mediante una comunicazione da inoltrare al Sportello unico per le attività produttive. Stessa procedura anche per la delocalizzazione definitiva.

Leggi l'ordinanza

Modulistica da utilizzare

« agosto 2020 »
agosto
dolumamegivesa
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031